Home » ECONOMIA » Quali sono le migliori azioni per diventare ricchi?

Quali sono le migliori azioni per diventare ricchi?

Se fosse così facile comprare qualche azione e diventare ricchi, non ci sarebbero poveri. Col senno di poi, è semplice: comprando 10.000$ di azioni Microsoft all’inizio della sua storia nel 1990 ti saresti ritrovato 750.000$ nel 2000 ed oltre 4 milioni di dollari oggi. Comprando invece 10.000$ di azioni nel marzo 2000, avresti avuto solo più 5000$ 6 mesi dopo ma comunque circa 50.000$ oggi. Sarebbe anche potuto accadere che la società fallisse poco tempo dopo ritrovandosi con un pugno di mosche.

Quanto riportato è solo un esempio, se ne possono proporre innumerevoli altri. Il succo del discorso è che può accadere di diventare ricchi comprando azioni ma questo normalmente implica puntare su un’azienda all’inizio della sua storia con grandi potenzialità ma anche grandi rischi. È pieno di aziende con ottime idee poi finite male.

Se ci si accontenta di vedere incrementare il proprio capitale nel lungo periodo (almeno 5–10 anni), allora è ragionevolmente semplice ottenere i risultati sperati. Se si pretende di moltiplicare il proprio capitale in breve tempo, è più probabile perdere tutto che diventare ricchi.

Innanzitutto bisogna cominciare dalle BUONE azioni: aiutare le vecchiette** ad attraversare la strada (leggasi: digital highway), dire là preghiere (cioè entrare long in un titolo usando il metodo buy&pray, cioè compra&prega), visitare gli ammalati (cioè NON stare a mercato quando arriva una Pandemia).

Poi evitare le guerre (cioè NON aprire posizioni lunghe quando Putin inizia un’’operazione speciale’ in Ukraina), oppure stare flat quando parla la Lagarde (oppure qualcuno della FED, non cambia rispetto alla BCE, quando i Governatori delle Banche centrali parlano fanno danni ‘a prescindere’).

Per questo un’OTTIMA azione potrebbe essere quella di mettersi short (aka: ‘vendere allo scoperto’) proprio il giorno prima dello speech dei suddetti Governatori.

Oppure – e questo è il vero consiglio – comprare titoli legati alla Transizione Ecologica (EV, NRG, economia circolare etc).

Infine il consiglio d’oro: non credere a NESSUN GURU, men che meno qui su Quora. Meglio sbagliare di testa propria (magari studiando un po’ lEconomia e aumentando la propria cultura finanziaria) che sulle parole altrui.

  • Che università dovrei fare per diventare ricco?

Comunque ti scrivo quanto guadagnano in media (approssimativamente) i laureati di varie università

Ingegneria : 41. 000 euro l’anno

Matematica e informatica : 34. 000 euro l’anno

Medicina : 33. 000 euro l’anno

Design e arti industriali : 30. 000 euro l’anno

Economia : 30. 000 euro l’anno

Sociologia : 27. 000 euro l’anno

Agricoltura : 25. 000 euro l’anno

Legge : 25. 000 euro l’anno

Psicologia : 23. 000 euro l’anno

Arti musicali: 22. 000 euro l’anno

Semplicissimo!!! Basta che trovi qualche migliaio di persone e gli vendi un corso online in cui insegni come si diventa ricchi!

Mi raccomando il trailer del corso fallo da una spiaggia con in braccio un computer (nello schermo disegna un grafico che va verso l’alto).

Mi raccomando di raccontare di aver avuto un passato difficile in cui tutti ti hanno fregato e che tu hai deciso di aiutare la gente.

Usa spesso i termini: businness, marketing, financial freedom/independence, più dai più ricevi, non sono un guru, non ho bisogno di farlo, mission, yoga, target, lavorare da una spiaggia, godersi la vita, successo, fallimento.

Buona fortuna!!!

  • Voglio diventare ricco, quale consiglio mi date ?

Prova ad attraversare il deserto del Sahara a piedi e senza cibo e acqua.

Sopravvivere a questa avventura ti dà una buona probabilità di base sulla tua possibilità di diventare ricco. Più o meno sono simili. Forse il deserto è più benigno quanto a opzioni.

Good luck e avvisami quando arrivi al milioncino!

  • Quali sono le competenze necessarie per diventare ricchi?
  • Qual è il modo migliore per diventare ricchi?
  • Quali persone sono diventate ricche per sbaglio?

Ormai è sulla bocca di tutti diventare ricco. Sai ti si risolvono i problemi, hai una casa più grande, puoi andare in vacanza quando vuoi, hai soldi da parte, puoi permettere ai tuoi figli tutto quello che vuoi. Ne sei proprio sicuro? Usiamo la mia persona per raccontare una storia. Faccio il saldatore e guadagno 1300€ al mese, ho ferie pagate, posso andare in malattia e godo di tredicesima. Inizio a leggere un po’ di libri (di Robert Kiyosaski, Napon Hill ecc…) e in me nasce un desiderio di accrescere il reddito. Un mio amico mi porta nella scuola di trading dove sta studiando. Tra un paio di anni, se mi impegno, avrò un bel po’ di soldi. Però non mi accontento dell’online i veri soldi si fanno offline e l’unico modo che conosco è investire in immobili. Io ho 100.000€ la casa che voglio comprare costa invece 200.000€, ma sono sicuro che facendo un mutuo la sistemo e la rivendo al doppio. Ci sono due futuri incerti da raccontare:

  1. L’affare non funziona, io faccio ancora l’operaio e adesso con un mutuo da pagare non posso neanche più investire online. Vita rovinata, potevo starmene al sicuro in azienda
  2. L’affare funziona, mi intasco 200.000€ di profitto e così i miei affari iniziano

I miei affari sono iniziati, non vedo l’ora di poter stare a casa sul divano tutta la mia vita! Sono arrivato, anche grazie agli investimenti, a 400.000€! È sicuramente arrivato il momento di comprare quel cazzo che voglio, poi vado in vacanza, compro la mia Giulia quadrifoglio, la casa dei miei sogni e un harley Davidson. È ferragosto, mi capita un affare delizioso fra le mani, i miei nuovi amici ricchi (perché quelli vecchi erano troppo poveri per me) vanno in vacanza in Sardegna, l’amico dell’amico del mio amico conosce Federica Nargi e ci vuole invitare tutti a casa sua. Nel frattempo i miei investimenti vanno male, la mia casa è da ristrutturare e con tutti i problemi che ho non posso permettermi di andare in vacanza. Ma d’altronde c’è Federica Nargi! Mollo tutto e parto. Al ritorno l’affare e sfumato e l’immobiliare è in un momento di crisi. Però sicuramente mi riprendo! Parto ancora, con tutto lo stress devo rilassarmi. Sono in spiaggia (non so dove decidi tu e scusami per tutta questa immaginazione ma ce l’ho di natura proprio per questo sto scrivendo un libro) e inizio a pensare a quanto sono sfigati i miei colleghi che fanno ancora i saldatori. Torno e mi viene una grande idea, ormai sono un asso con gli investimenti, inizierò a gestire, tramite agenzie, anche il capitale degli altri. Passa il tempo e mi capita un milionario tra le mani, siccome conosce la mia bravura decide di investire il 60% del suo capitale. Nel frattempo mi sono sposato e ho già abituato mia moglie e i miei figli ad una vita davvero costosa. *Dialogo*:

  • A.: Amore nostra figlia compie 12 anni e il pony che ha l’ha stancata. Ne vuole un altro. Ah sì, ti ho lasciato da pagare il mio alloggio di due settimane nella mia SPA con suite. Ah eh grazie per la nuova mustang, stai attento però che i giovani mi fanno il filo ihihihih. Ciao amore ti amo
  • B.: Certo amore non ti preoccupare
  • C.: Papà la scuola privata ha deciso di aumentare la quota di iscrizione per l’anno prossimo. Ci pensi tu?
  • B.: Sisi certo amore. Il meglio per la mia piccina. *Baci e smancerie*
  • C.: Ah papà, il mio amico ha ricevuto il tablet XZ 55 Y che se batti le mani fa le capriole da solo. Me lo compri? Lo voglio entro il fine settimana. Grazie *Bacio*

Sto iniziando a sudare freddo, le mie spese stanno superando le mie entrate, credevo di diventare economicamente stabile con un po’ di soldi in più, invece mi ritrovo nei guai. Le emozioni prendono il sopravvento devo assolutamente investire subito tutti i soldi di quel vecchio bastardo, azzardo un investimento in azioni e in borsa. Mi chiama il mio amico dicendomi che ha trovato l’affare immobiliare giusto per me. *Dialogo*

A.: Ué fra sei pronto? Ti mando l’e-mail del nuovo affare.

B.: No frà, sto per partire. Non sono mica diventato ricco per lavorare tutti i giorni

Parto e sono ancora sulla spiaggia. Mi chiama l’agenzia dicendomi che l’investimento fatto è andato a puttane e oltre ai soldi che mi ha dato devo dargliene 150.000€ in più. Mi metto le mani nei capelli e cerco di capire come cazzo sono finito in questo casino. Devo ancora finire di pagare la mustang a mia moglie, la quota della scuola di mia figlia…mamma mia? Sto iniziando a imparare una bella lezione. Ripenso alla mia vita. Forse fare l’imprenditore non è poi così semplice come pensavo, inizio a capire che Federica Nargi è una grande puttana, che l’imprenditore non ha ferie, malattie pagate, quando il lavoro chiama bisogna rispondere e soprattutto capisco che qualcuno avrebbe dovuto dirmi come gestire bene i miei soldi. Mia moglie divorzia, io vendo la casa, la macchina, il culo e ripago i debiti. Se fossi stato in azienda a lavorare mannaia la puttana tutto questo non sarebbe successo. E se invece avessi aperto un azienda? Ecco che mi viene in mente il mio vecchio capo che iniziò con 500€ al mese a fare il saldatore di serbatoi in acciaio inox, lavorando sabato e domenica più la settimana 12/13 ore al giorno. Si spaccò il culo mentre il suo collega più bravo lo sfotteva di aver preso l’Audi A4 appena uscita dicendogli che non ci sarebbe mai riuscito. Lui avanza, piano piano fino a quando non diventa il migliore e il suo capo lo premia con un bello stipendio, ecco che si compra la sua prima macchina: l’Audi TT. Passano dieci anni e lui ormai è quasi socio del capo, se un operaio fa 2 serbatoi a settimana lui ne fa 5. Ormai è arrivato il momento di aprire una ditta sua. Se la apre, i suoi operai nonché amici gli danno una mano, lavorano tutti 12/13 ore al giorno, a volte il capo e suo cugino finiscono addirittura alle due di notte di lavorare perché le consegne sono in ritardo. Il giorno dopo alle 8 al lavoro e si va avanti così finché la ditta non si avvia bene. I primi mesi paga gli operai di tasca propria perché i pagamenti devono ancora entrare avendo scelto 90 giorni di pagamento. Torna a casa e deve fare i suoi conti per capire come andare avanti. Ci ripenso e mi dico col cazzo! Io voglio diventare libero. A sto punto torno a fare l’operaio. Ciao. Spero il messaggio sia arrivato!

https://qr.ae/pvk6sq

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*